Notizie

Dicono di NOI

Il sito www.transportonline.com pubblica oggi la notizia sui nuovi piani di rafforzamento e di sviluppo previsti da MLE (Malpensa Logistica Europa), controllata di BCUBE Group, riportando due dichiarazioni: del Presidente di MLE e AD di BCUBE, Enrico Bazzi e dell’AD di MLE Mauro Grisafi.

TRANSPORTONLINE 12 Giu 2014

BCUBE e MLE (Malpensa Logistica Europa) programmano nuovi piani per il rafforzamento delle competenze di logistica aeroportuale.

I nuovi piani saranno legati ai flussi di traffico merce in import/export a Milano Malpensa e Linate e per lo sviluppo internazionale.

Malpensa Logistica Europa (MLE), fondata nel 1996, opera quale handler merci presso gli scali di Milano Malpensa e Milano Linate; dal 2002 opera all’interno della nuova Cargo City di Malpensa, la più vasta e moderna piattaforma per il cargo aereo del sud Europa. Nel 2009 il gruppo Argol Villanova (oggi BCUBE, operatore logistico integrato presente a livello mondiale) rileva da SEA un pacchetto di maggioranza (75%) di Malpensa Logistica Europa; la nuova partecipazione si aggiunge a quella di Fiumicino Logistica Europa (acquisita nel 2007 da Aeroporti di Roma) avviando così un processo di integrazione e sinergia tra i due maggiori scali italiani. MLE oggi gestisce in aeroporto attività di logistica merci legate ai flussi di traffico in import ed export quali deposito, allestimento, movimentazione negli spazi doganali, disallestimento, sdoganamento, raccolta e distribuzione con trasporto su gomma.

Il tema della logistica aeroportuale è oggi di grande attualità. BCUBE, attraverso la sua controllata MLE, ha in programma sostanziosi investimenti su Malpensa: nuove infrastrutture per perfezionare e rendere sempre più efficiente la movimentazione delle così dette “merci speciali”, nuovi sistemi di sicurezza, gestioni automatizzate, piattaforme di Information Technology per una migliore comunicazione con i clienti e per la messa a disposizione di dati ed info in tempo reale.

“Pensiamo a un percorso internazionale – dice Mauro Grisafi, AD di MLE – Stiamo guardando con interesse ai più importanti aeroporti europei. Ma non possiamo crescere all’estero se non consolidiamo il nostro business italiano. La creazione di un network internazionale è indispensabile per un progetto organico di crescita. In questo piano di sviluppo, l’opera dei gestori aeroportuali (es. SEA, Aereoporti di Roma) risulta fondamentale. Solo in questo modo e con le operazioni descritte sopra potremo competere con i grandi operatori internazionali (es. Swissport, WFS, Menzies, ecc)”.

“Non è creando ulteriore concorrenza ove non serve (ad esempio costruendo nuovi magazzini aeroportuali per l’handling delle merci accanto a quelli già esistenti oggi e gestiti da più operatori, che attualmente sono saturi solo al 60%) che si può raggiungere l’obiettivo di accrescere i volumi delle merci in partenza ed arrivo presso l’aeroporto di Malpensa -dice Enrico Bazzi, Presidente di MLE e AD di BCUBE. Diversamente si dovrebbe invece ragionare per individuare gli strumenti in grado di attrarre nuovo traffico, e pertanto intercettare volumi di merci italiane che oggi vanno verso aeroporti stranieri attraverso il trasporto su gomma. E’ importante quindi che l’ampiezza dell’offerta di servizi ed il loro livello qualitativo siano all’altezza dei più importanti scali europei. Ovviamente i nostri progetti di crescita possono essere raggiunti solo con l’opera di qualificati manager del settore. La BCUBE ed MLE sono sicuramente un esempio di imprenditorialità italiana che crede nel proprio Paese”.